É tardi di Attila Jozsef

Da otto giorni il pensiero di mia mamma m’accompagna ogni istante. La rivedo: la cesta del bucato pressata contro il seno, salire ansante su nella soffitta. Io, a quel tempo, ero ancora un essere sincero: piangevo, mi stizzivo: lasciasse stare quella cesta colma, portasse invece me nella soffitta. Ma lei, senza curarsi di quel pianto […]

Read More