È proibito di Pablo Neruda

È proibito piangere senza imparare, svegliarti la mattina senza sapere che fare avere paura dei tuoi ricordi. È proibito non sorridere ai problemi, non lottare per quello in cui credi e desistere, per paura. Non cercare di trasformare i tuoi sogni in realta’. È proibito non dimostrare il tuo amore, fare pagare agli altri i […]

Read More
Nuda sei semplice di Pablo Neruda

Nuda sei semplice come una delle tue mani, liscia, terrestre, minima, rotonda, trasparente, hai linee di luna, strade di mela, nuda sei sottile come il grano nudo. Nuda sei azzurra come la notte a Cuba, hai rampicanti e stelle nei tuoi capelli, nuda sei enorme e gialla come l’estate in una chiesa d’oro. Nuda sei […]

Read More
Il tuo sorriso di Pablo Neruda

Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l’aria, ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani, l’acqua che d’improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d’argento che ti nasce. Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi, a volte, d’aver visto la terra che non cambia, […]

Read More
Gli amanti di Capri di Pablo Neruda

L’isola sostiene nel suo centro l’anima come una moneta, che il tempo e il vento pulirono lasciandola pura come mandorla intatta e agreste tagliata nella pelle dello zaffiro e lì il nostro amore fu la torre invisibile che trema nel fumo, il mondo vuoto fermò la sua coda stellata e la rete con i pesci […]

Read More
La regina di Pablo Neruda

Io ti ho nominato regina. Ve n’è di più alte di te, di più alte. Ve n’è di più pure di te, di più pure. Ve n’è di più belle di te, di più belle. Ma tu sei la regina. Quando vai per le strade nessuno ti riconosce Nessuno vede la tua corona di cristallo, […]

Read More
Canzone disperata di Pablo Neruda

Emerge Il tuo ricordo dalla notte in cui sono. Il fiume congiunge al mare il suo lamento ostinato. Abbandonato come le banchine all’alba. È l’ora di partire, oh abbandonato! Piovono sul mio cuore fredde corolle. Oh sentina di macerie, feroce covo di naufraghi! In te si accumularono le guerre e i voli. Da te spiegarono […]

Read More
Corpo di donna di Pablo Neruda

Corpo di donna, bianche colline, cosce bianche, tu appari al mondo nell’atto dell’offerta. Il mio corpo di contadino selvaggio ti scava e fa saltare il figlio dal fondo della terra. Fui deserto come un tunnel. Da me fuggirono gli uccelli, e in me la notte forzava la sua invasione poderosa. Per sopravvivere ti forgiai come […]

Read More
Se tu mi dimentichi di Pablo Neruda

Voglio che tu sappia una cosa. Tu sai com’è questa cosa: se guardo la luna di cristallo, il ramo rosso del lento autunno alla mia finestra, se tocco vicino al fuoco l’impalpabile cenere o il rugoso corpo della legna, tutto mi conduce a te, come se ciò che esiste, aromi, luce, metalli, fossero piccole navi […]

Read More
Bacio di Pablo Neruda

Ti manderò un bacio con il vento e so che lo sentirai, ti volterai senza vedermi ma io sarò li Siamo fatti della stessa materia di cui sono fatti i sogni Vorrei essere una nuvola bianca in un cielo infinito per seguirti ovunque e amarti ogni istante Se sei un sogno non svegliarmi Vorrei vivere […]

Read More