Occhi miei belli  di Ludovico Ariosto

Occhi miei belli, mentre ch’i’ vi miro, per dolcezza inefabil ch’io ne sento, vola, come falcon c’ha seco il vento, la memoria da me d’ogni martìro; e tosto che da voi le luci giro, amaricato resto in tal tormento che, s’ebbi mai piacer, non lo ramento: ne va il ricordo col primier sospiro. Non sarei […]

Read More